Quali sono i benefici della carnitina?

La L-carnitina è la forma attiva della carnitina. È una molecola la cui funzione principale è quella di creare energia nell’organismo. È stata ampiamente studiata per ottimizzare le prestazioni, migliorare il recupero fisico e favorire la perdita di peso. Grazie a una serie di risultati eccellenti, l’integrazione di L-carnitina è ormai rinomata. Per questo motivo viene spesso utilizzata. Di seguito vi illustrerò i benefici della carnitina.

Introduzione alla carnitina

Esistono due forme cosiddette stereoisomeriche di carnitina. La prima è la D-carnitina. Si tratta di una forma inattiva. Poi c’è la L-carnitina, che è la forma biologicamente attiva. Quando parliamo dei punti di forza della carnitina, parliamo dell’attività della L-carnitina. Quando viene isolata, la L-carnitina si presenta come una polvere cristallina bianca.

La L-carnitina può essere ottenuta in due modi. Il primo è endogeno, cioè l’organismo è in grado di produrla. La sintesi avviene nel fegato, nei reni e nel cervello. Viene sintetizzata attraverso due aminoacidi. Si tratta di lisina e metionina. Richiede inoltre la presenza di nutrienti specifici. Questi sono: ferro, vitamina B3, vitamina B6 e vitamina C. La sintesi della L-carnitina nell’organismo richiede quindi una dieta equilibrata che copra adeguatamente il fabbisogno nutrizionale.

Per soddisfare pienamente il fabbisogno di L-carnitina, è possibile fornirla anche per via esogena, inizialmente attraverso la dieta. Le fonti principali sono i prodotti animali. È possibile assumere integratori di L-carnitina. Si possono trovare sotto forma di formulazioni liquide o di integratori alimentari solidi sotto forma di capsule o compresse.

Caratteristiche ed effettispecifici

Sebbene al momento non siano note tutte le funzioni della carnitina, molte sono già perfettamente definite. La famosa molecola svolge un ruolo essenziale nel metabolismo dei lipidi. È coinvolta nell’ossidazione degli acidi grassi a catena lunga nei mitocondri. Si tratta di strutture integrate nelle cellule che svolgono un ruolo nella produzione di energia. La carnitina consente di eliminare i grassi e di produrre energia. In questo modo, questa molecola fornisce un eccellente supporto al funzionamento ottimale dell’organismo e può contribuire a ottimizzarne le prestazioni.

La carnitina svolge inoltre una funzione essenziale nel metabolismo dei carboidrati. Svolge inoltre un ruolo nei seguenti organi: cuore, fegato, muscoli e cervello. Diversi rapporti affermano che ha anche un effetto sul funzionamento del sistema immunitario. Lo stesso vale per la maturazione dello sperma negli uomini. Esiste una moltitudine di studi con l’obiettivo di definire meglio i ruoli della carnitina per l’organismo.

Ottimizzazione delle prestazioni fisiche

La L-carnitina svolge anche un ruolo nella produzione di energia. In questo modo, consente all’organismo di funzionare in modo ottimale. Molti studi in materia hanno dimostrato che l’integrazione di L-carnitina ottimizza le prestazioni fisiche. Gli esperti hanno tratto questa conclusione in diverse popolazioni.

Tra gli sportivi e le persone fisicamente attive, ad esempio, hanno riscontrato che l’assunzione di L-carnitina aiuta a ridurre i danni e i dolori associati all’esercizio fisico, ottimizzando così le prestazioni generali dell’organismo. Diversi studi hanno poi esaminato i benefici dell’assunzione di L-carnitina in soggetti fragili e/o anziani. Associata allo sport o a un’attività fisica moderata (come la camminata), l’uso della L-carnitina è estremamente efficace per ottimizzare le prestazioni fisiche, mantenere la funzione muscolare e ridurre la perdita di massa muscolare.

Positivo per il recupero

L’assunzione di L-carnitina ha anche conseguenze positive in termini di ottimizzazione del recupero dopo l’esercizio fisico.

Aiuta a perdere peso

Gli integratori di L-carnitina sono stati riconosciuti dalla comunità scientifica come efficaci per la perdita di peso. Una revisione della letteratura scientifica sull’argomento rivela che riducono l’indice di massa corporea, meglio noto come BMI.

Altri possibili punti di forza

  • Sono attualmente in corso diversi studi per comprendere meglio la portata dei benefici della L-carnitina.
  • I primi risultati positivi sono stati evidenziati nella lotta contro l’infertilità maschile, il diabete e i problemi cardiovascolari.
  • Infine, si ritiene che la L-carnitina abbia anche proprietà antiossidanti, un’attività che potrebbe offrire benefici anti-invecchiamento.